La voce


 

acquaNon c’è anima viva al molo, il sole tinteggia i capanni e le barche rientrano.

Uno spettacolo incredibile.

L’acqua è ancora tiepida. Lei  aspetta. Le fanno compagnia i gabbiani.

Ora entra e va avanti, finché non sente bagnare le ascelle.

Il braccio sollevato impugna il cellulare. Lo accosta all’orecchio, preme il tasto: REPLAY.

Sto rientrando, c’è mare grosso.-  Dice la voce

Lei sorride, chiude gli occhi e avanza.

L’onda si ingrossa.

L’onda si increspa.

Otto anni.

Tutta la vita è lì, in quella voce rimasta ancora nel telefono.

Be Sociable, Share!