I libri sono figli ribelli


 

Si potrebbe dire che la storia di un libro è una somma di inizi. oppure, di partenze, ripartenze e “false partenze”. Molte delle quali riguardano l’autore che, al chiuso della sua stanza, conduce il suo corpo a corpo con le parole e con le incertezze. Ma quando entra in gioco lo sguardo dell’altro – amico, editor, editore – la storia di un libro diventa un passo a due o a tre, anche un ballo di gruppo. I libri sono figli ribelli, possono sorprenderci imboccando strade impreviste. Ci danno soddisfazione, ci prendono alla sprovvista, ci deludono a volte. Pur essendo il loro destino imprevedibile, sono tanti gli elementi e tanti i protagonisti che contribuiscono alla costruzione della loro forma e della loro personalità. Questo manuale sui generis si propone di esplorare il mondo del libro in tutte le sue molteplici sfaccettature, cercando di dar voce al punto di vista sia di chi il libro lo ha concepito che di chi ha scommesso sulla sua realizzazione. Per arrivare sino al prodigio del lettore. Con estrema attenzione alle dinamiche professionali ma anche con uno sguardo aperto sull’attualità e sul dibattito che si muove intorno al “pubblicare libri oggi”, Giulio Perrone e Paolo Di Paolo, con il contributo di alcuni autorevoli “addetti ai lavori”, cercano di tratteggiare le figure professionali che operano nel settore, ma anche di spiegare le dinamiche che regolano la nascita, l’esistenza e, se possibile, il successo di una casa editrice.

http://libreriarizzoli.corriere.it/I-libri-sono-figli-ribelli.-Tappe-e-segreti-dell-avventura-editoriale/8860041759/pc?refresh_ce-cp

Be Sociable, Share!