quando guido piano


 

Leggendo l’ultimo post di Melania ho ripensato a Lui, mio padre, quando, seduto sul divano del salotto, strizzava gli occhi verdi, grandi, leggermente “voltati all’insù”, e mi guardava complice, soddisfatto di me. Attimi come quelli li conservo nel cuore, nella pancia li sento lievitare e ancora, freschi, prepotenti bussare tornando di nuovo alla luce per riempirmi la vita. Specialmente quando guido piano, verso casa, la sera, e annuso il suo profumo. Ma dove sei? Come posso sentire ancora il tuo profumo?

Non mi dimenticare papà.

Be Sociable, Share!