sogno alle prime luci dell’alba


 

Chi sei tu che ti insinui in me e mi possiedi?

Chi sei tu che nell’ombra fai scorgere la tua sagoma incerta?

Chi sei che nella notte aleggi sul mio volto?

Fetido, putrido alito di morte. Perché sei ancora qui?

Ti ho combattuto già, ricordi?

Esci da queste sbarre.

Hai infranto la ragione contaminando la vita.

Fuggi da me allucinata follia,

che è tardi ormai per veleggiare ancora nel mio tempo.

Cerca altrove.

Be Sociable, Share!