Perché i bimbi dicono bugie?


Andrea-Tagliapietra-veneziano-classe-1976-con-la-mostra-“PINOCCHIO…

Andrea-Tagliapietra

«I nostri figli raccontano le bugie perché siamo noi genitori ad insegnarglielo».

Questa è la tesi avanzata da nuovi studi e pubblicata dal New York Magazine.

Le bugie pronunciate da mamma e papà di fronte ai bimbi piccoli diventano un modello di comportamento copiato dai bambini che sarebbero in grado di intuire quando i genitori stanno mentendo, anche se si tratta di bugie innocenti e a fin di bene. Le bugie iniziano molto presto, tra i 2 e i 3 anni, e sono corrispondenti all’intelligenza del bambino: i più brillanti sono anche i più bugiardi. Spesso genitori puniscono i loro bimbi mandandoli in un angolo, costringendoli così a mentire per non essere puniti la volta successiva.

Un genitore racconta: «Quando mia figlia di 3 anni e mezzo ha scarabocchiato sul tavolo da pranzo con un pennarello io le ho chiesto: “sei stata tu a farlo?” – con il mio tono di voce accusatorio l’ho spinta a raccontare la prima bugia della sua vita. Sarebbe stato meglio chiederle di aiutarmi a pulire, ricordandole con calma che il tavolo non è fatto per scarabocchiarvi sopra.-

Che ne pensate? Che fare per non indurre i bimbi a mentire?

Be Sociable, Share!