pensieri crudeli


Quanti strani, nostalgici pensieri, ho in serbo per me stasera.

Quanto mi sei mancata oggi, con quel sorriso largo e l’incavo liscio del seno, e le ginocchia sbucciate.

Volevi il mercuro cromo, niente acqua ossigenata o disinfeettanti d’altro tipo, solo il mercuro cromo.

Che tenera ossessione.

Mi chiamavi sempre alla stessa ora, ricordi ? Ed io riconoscevo il trillo. Non è buffo mamma? Ero scortese a volte:  “che c’è ancora?”, la voce amara.. Quanto darei oggi per quel trillo? Quante volte ho pensato “se potessi averla ancora sarei disposta a tutto.”?

E mi metto a scorrere  tutte le possibili rinunce, tutti i sacrifici che valessero un tuo ritorno.

Impossibile.

Disposta a tutto per il profumo di borotalco che annusavo tra le pieghe del tuo collo candido quando mi avvicinavo per lasciarti un bacio.

Buonanotte mamma che da te, ne sono certa , è ormai quasi l’ora.

Be Sociable, Share!