canzoni d’amore canzoni contro la guerra


‘Ndo vadduni da Scammacca i carritteri ogni tantu lassaunu i loru bisogni e i muscuni ciabbulaunu supra jeumu a caccia di lucettuli … a litturina da Ciccum-Etnea i saggi ginnici ‘u Nabuccu a scola sta finennu. Man manu ca passunu i jonna sta frevi mi trasi ‘nda ll’ossa ccu tuttu ca fora c’è a guerra mi sentu stranizza d’amuri l’amuri E quannu t’ancontru ‘nda strata mi veni ‘na scossa ‘ndo cori ccu tuttu ca fora si mori na mori stranizza d’amuri l’amuri E quannu t’ancontru ‘nda strata mi veni ‘na scossa ‘ndo cori ccu tuttu ca fora si mori na mori stranizza d’amuri l’amuri Man manu ca passunu i jonna sta frevi mi trasi ‘nda ll’ossa ccu tuttu ca fora c’è a guerra mi sentu stranizza d’amuri l’amuri. Franco Battiato ha scritto soltanto tre canzoni in siciliano: Veni l’autunnu, Il cammino interminabile (parzialmente in siciliano) e questa Stranizza d’amuri che rappresenta senz’altro una delle sue cose migliori, sebbene sia una canzone rimasta a lungo nell’ombra. Forse la sua migliore canzone in assoluto. Un ricordo di un dopoguerra e degli anni dell’infanzia, forse le voci di una guerra appena passata (Battiato è nato nel 1945), e poche e semplicissime parole che sanno esprimere tutto.

fonte: http://www.prato.linux.it

/

Be Sociable, Share!