roman opalka

ancora marcel…(ma è questo l’amore?)


 

roman opalka

Leggendo la recherche…mi sono soffermata a leggere e rileggere queste quattro righe e mi hanno colpito profondamente.

Swann, sentendo che spesso non riusciva a realizzare quello che lei sognava, cercava almeno, perché stesse bene con lui, di non contrastare quelle idee volgari, quel cattivo gusto che aveva in tutte le cose, e che d’altronde lui amava come tutto ciò che proveniva da lei, addirittura lo incantavano, perchè erano altrettanti elementi caratteristici grazie ai quali l’essenza di quella donna gli si manifestava, diventava visibile….

dalla parte di Swann..

“Alla ricerca del tempo perduto”

« Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. »

da “il tempo ritrovato”

Be Sociable, Share!